Il Vietnam express
Vietnam express
Vietnam express
Breve ma intenso itinerario per chi, con pochi giorni, vuole visitare alcuni tra i luoghi più famosi del Vietnam.
Partendo dal sud del Paese, dalla città di Saigon, si visiterà il delta del fiume Mekong; a bordo di piccole giunche si navigherà attraverso la fitta rete di canali esplorando i villaggi rurali, apprezzando usi e customi delle popolazioni che vi abitano.  Tappa successiva sarà il centro del Paese, dove si ammireranno le due città Patrimonio dell'Umanità UNESCO: Hue e Hoian.  Ultima tappa, crociera sulla celeberrima Baia di Halong, dove le rocce calcaree svettano maestose.
a partire da € 1.030
Durata: 7 giorni / 6 notti
Partenze: ogni lunedì da Saigon
Assistenza: guide locali in lingua italiana
Note: tour di gruppo
Galleria
Programma di viaggio
Day 1 - Arrivo a Saigon
Arrivo all'aeroporto Tan Son Nhat di Saigon, accoglienza dello staff locale e trasferimento all'hotel.  Cena libera e pernottamento.
Day 2 - Saigon - Delta del Mekong (Ben Tre)
Colazione in hotel e partenza per la visita della città di Saigon, che includerà la cattedrale di Notre Dame (1880) e l'ufficio Postale (1886).  Percorrendo le strade cittadine si ammireranno dall'esterno anche il grande complesso del Palazzo della Riunificazione.  Si raggiungerà quindi China Town, nella periferia sud-ovest di Saigon, con il suo mercato centrale noto con il nome di Binh Tay.  Terminate le visite alla città, si proseguirà verso la punta più meridionale del Vietnam dove si trova la foce a Delta del Mekong, uno dei fiumi più grandi del mondo che scende dall'Himalaya attraversando ben otto Paesi.  Prima di raggiungere il mare, il Mekong si separa in nove rami principali collegati tra loro da una fitta rete di canali naturali e artificiali che fertilizzano i campi e creano una efficiente e capillare linea di comunicazione tra l entroterra e il mare.  Qui vive un quarto dell'intera popolazione vietnamita, oltre a numerose comunità di Khmer e Cham.  Si giungerà nella tarda mattinata al porto di Hung Vuong, nei pressi della nota cittadina di Ben Tre.  Da qui si navigherà a bordo di una barca a motore lungo uno dei rami principali del Delta fino a raggiungere una remota area rurale solcata da una fitta rete di stretti canali sormontati dalla vegetazione, per navigare lungo i quali si cambierà imbarcazione optando ora per un piccolo Sampan a remi.  La navigazione prosegue ammirando la vegetazione lussureggiante che si alterna alle piantagioni di palme da cocco fino a giungere alla Ba Danh Home, un locale homestay, per il pranzo a base di specialità locali di pesce.  Nel primo pomeriggio si potrà esplorare meglio la zona rurale prima a piedi camminando attraverso i frutteti per proseguire poi a bordo del locali tuk tuk .  Si visiteranno alcuni dei villaggi locali dove vivono agricoltori ma anche artigiani.  Presso una locale abitazione, un intero nucleo familiare è dedito alla produzione di caramelle di cocco.  Navigazione di rientro verso il porto di partenza e ritorno a Saigon dove si stima di giungere verso le 18:00.   Cena libera e pernottamento.
Day 3 - Hue
Check out con breakfast box.  Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo domestico per Hue.   All'aeroporto di Hue, incontro con la guida locale e inizio della visita città.  L'importanza di questa città è dovuta al suo essere stata sede della grande Capitale del Regno Annamita degli Nguyen, ultima grande casata vietnamita, che detennero il potere per tutto il XIX secolo e per la prima metà del XX fino al 1945, anno nel quando l'ultimo Impertore Vietnamita abdicò in favore della nascita della nuova Repubblica Democratica del Vietnam.  Con gli Nguyen il Paese assume per la prima volta il nome di "Vietnam".  A quel tempo Hue era la città più influente del Sud Est Asiatico, eguagliata in importanza solo da Bangkok e Mandalay.  Oggi l'intero patrimonio storico della città, costituito dalla Cittadella, dalle tombe degli Imperatori e dalle principali pagode antiche, fa parte del Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. La Cittadella, cuore dell'antica capitale, occupava una vastissima area fortificata posta sulla riva nord del grande Song Huong, che gli occidentali chiamano il fiume dei Profumi.  Oggi il fiume taglia in due la città, separando la Hue degli Nguyen dall'abitato moderno, che si trova invece sulla riva Sud.  Al centro della Cittadella si trovava la "Città Proibita", secondo uno schema tipicamente cinese.  Oggi tra le sue rovine si possono ancora ammirare la sala delle udienze, interamente costruita in legno finemente intagliato e di vari altri edifici amministrativi ma anche di culto, tra i quali il tempio dedicato all'Imperatore stesso ed ai suoi avi.  Sempre lungo le rive del Song Huong si trovano anche il tipico mercato locale di Dong Ba nonchè la sacra Pagoda Thien Mu.  Ma le visite ad Hue non saranno esclusivamente incentrate sulla storia antica: nei pressi della Cittadella si trovano infatti dei graziosi villaggi dove potremo assaporare il semplice stile di vita quotidiano tipico del Vietnam centrale.  Al villaggio di Phu Nong si potrà fare tappa per conoscere da vicino un nucleo famigliare che pone a contatto diverse generazioni di Vietnamiti, ognuna con una storia di vita da raccontare.  Vivono in abitazioni che mantengono ancora oggi la struttura originale di un tempo, in legno e muratura contornate da grandi giardini in cui vengono coltivati quasi tutti i prodotti necessari per il sostentamento quotidiano.  Assaggiando frutta e bevande tipiche si ascolteranno le loro esperienze ed i più anziani ci racconteranno delle antichissime tradizioni della loro terra.  Il villaggio di Thuy Bieu si trova invece avvolto da un'ampia ansa del Song Huong, che lo circonda su tre lati.  Un abitante del posto sarà la nostra guida per scoprire la quotidianità di questo luogo isolato e circondato dall'acqua. L'ultima tappa sarà presso la famiglia che ci ospiterà per il pranzo, non prima di averci mostrato come si preparano le pietanze di giornata.  Si tratterà di una vera e propria scuola di cucina all'interno della quale potremo cimentarci nella preparazione di piatti quali l'insalata di fichi, i dolci di sesamo e altre prelibatezze.  Si raggiungeranno poi le campagne a sud della città, dove ogni imperatore Nguyen era solito scegliere un luogo ad egli particolarmente gradito per farne la propria dimora estiva.   Alla sua morte, quello stesso luogo ne sarebbe poi diventata la tomba.  Di particolare interesse è il complesso dell'Imperatore Tu Duc.  Il suo regno, nella metà del XIX secolo, fu contrassegnato dall'invasione coloniale francese.  La superiore potenza europea non gli permise di raggiungere la stessa gloria dei suoi predecessori, ma Tu Duc si ripagò edificando una delle tombe più belle di Hue.  Dell'estensione di 28 ettari, il complesso è diviso in due parti: la tomba vera e propria e la residenza estiva.  Termine delle visite e sistemazione in hotel.  La serata prosegue all'insegna del dinamismo e dello street food!  Attraverso un tour gastronomico a bordo dei tipici cyclo, si percorreranno le brulicanti vie del centro alla ricerca delle migliori prelibatezze locali.  Rientro in hotel e pernottamento.
Day 4 - Museo Cham di Danang - Hoian
Colazione e check out, partenza in direzione sud verso la provincia di Danang.  Hue e Danang sono separate da uno sbarramento naturale costituito da un prolungamento della Catena Annamita che giunge fino al mare.  Per aggirarlo si percorre una strada che sale sulla montagna a picco sul mare verso il celebre Passo Hai Van ("Passo delle Nuvole"), per poi attraversare il tunnel più lungo del Sud-Est Asiatico che si estende per oltre 6 Km e che ha permesso oggi di avvicinare le due città in modo considerevole.  Si giungerà a Danang poco prima delle 11:00; questa é la città più grande e più ricca del Vietnam centrale, nonché il porto più importante del Paese.  A Danang si trova l'importante Museo di scultura Cham, antichissima popolazione di cultura indianizzata insediatasi nell'odierno Vietnam centro-meridionale fin dall'inizio del primo millennio DC.  Nel corso dei secoli i Cham fondarono varie città costiere, ognuna a capo di forti regni locali.  Il recupero e lo studio dei reperti di questa antica civilizzazione fu opera dei francesi, che fondarono il Museo durante il periodo di dominazione coloniale.  Presso le rovine dell'antica città Cham di Indrapura, oggi nota con il nome di Dong Duong, vennero rinvenuti anche vari reperti buddisti di difficile decifrazione ma di rara bellezza, oggi in mostra al Museo di Danang in un'apposita sezione.  Si proseguirà poi alla volta di Hoian, che è stata nell'antichità un importantissimo porto dislocato alla foce del vasto fiume Thu Bon, strategico scalo lungo le principali rotte marittime asiatiche che collegavano la Cina ed il Giappone al resto del continente.  I grandi commercianti asiatici costituirono qui le proprie basi operative.  Internazionalmente, la città era nota con il nome di Faifo.  Per i Giapponesi in particolare, Faifo era ritenuta come il punto nel quale si trovava il cuore di un gigantesco drago grande come tutta l'Asia, la cui testa era in India e la coda in Giappone.  I movimenti della coda del drago vennero ritenuti la causa di una rovinosa serie di terremoti che devastarono il Giappone nel corso del XVI secolo, a seguito dei quali i Giapponesi edificarono un ponte coperto con tempio incorporato al centro di Faifo per ammansire il cuore del drago ed impedirgli di distruggere ancora.  Oggi il Ponte Giapponese è una delle attrazioni più celebri della città.  Le fortune di Faifo cessarono nel corso del XIX secolo per il progressivo interramento della foce del fiume a causa dell'azione tifonica.  La città fu abbandonata dai commercianti che si trasferirono nella vicina Danang, ancora oggi al centro di ricchi scambi commerciali internazionali.  L'abbandono progressivo protesse il nucleo urbano dalla modernizzazione; per questo Faifo conserva ancora l'aspetto di quel tempo.  Ad Hoian, vari stili e varie architetture provenienti da tutta l'Asia convivono gli uni accanto agli altri, ragion per cui l'Unesco ha designato l'intero centro storico della città Patrimonio dell'Umanità.  Si giungerà nei pressi del centro storico di questa città alle 13:00 circa.  Pranzo presso un grazioso ristorante dislocato nel cuore del borgo storico ed affacciato sui canali.  Seguirà la visita a piedi del nucleo antico fino ad arrivare al "Ponte Giapponese", alle antiche case residenziali dei commercianti ed infine ai templi dei Clan cinesi tra i quali il Fujien.  Tempo libero a disposizione per esplorare in autonomia la zona.  Sistemazione in hotel nei pressi dell'area storica, cena libera e pernottamento.
Day 5 - Giro in bicicletta al villaggio CBT sull’isola di Cam Kim – Hanoi
Colazione in hotel e possibilità di partecipare al Biking tour all'isola di Cam Kim (disponibile con supplemento).  Check-out e trasferimento all'aeroporto di Danang in tempo utile per il volo per Hanoi.  Arrivo ad Hanoi, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel.  Dopo il pranzo (libero) si partirà la visita di Hanoi, odierna Capitale del paese.  Si visiterà il Tempio della Letteratura , antichissimo centro religioso ma anche vera e propria Università della città.  Si raggiungerà quindi il Mausoleo di Ho Chi Minh (visita esterna), quindi il Palazzo Presidenziale (visita esterna), ed infine la casa dove visse Ho Chi Minh, il padre del Vietnam moderno e riunificato.  Si lascerà il quartiere di rappresentanza della città per trasferirsi più a est, nel cuore pulsante della Hanoi più tradizionale rappresentato dal Quartiere Vecchio e dal suo frenetico, pittoresco ed esotico mercato.  Il Quartiere Vecchio avvolge su tre lati il Lago Centrale (Hoan Kiem Lake, ovvero Lago della Spada restituita), su una piccola isoletta al centro del quale sorge il sacro Tempio Ngoc Son.  Visita del tempio ed a seguire si intraprenderà un emozionante esplorazione del Quartiere Vecchio a bordo dei tipici cyclo locali (risciò a pedali).  Il Lago Centrale ed il Quartiere Vecchio sono anche il miglior luogo della città dove trascorrere la serata.  Qui si trovano infatti diversi ristoranti di varie tradizioni culinarie e si potrà anche avere un'irripetibile occasione di shopping alla ricerca dei prodotti tipici più ricercati.  Cena libera e pernottamento in hotel.
Day 6 - Crociera sulla baia di Halong
Dopo la colazione partenza in direzione di Halong.  Arrivo al porto e imbarco su una graziosa ed elegante giunca per una piacevole crociera con pernottamento sulla celebre Baia.  Il luogo deve la sua fama ai maestosi faraglioni, formazioni calcaree, isole e picchi che la punteggiano creando scenari fiabeschi.  Pranzo a bordo.  Durante la navigazione si effettueranno varie tappe durante le quali si potrà scendere dall'imbarcazione per esplorare locali grotte e i tipici villaggi locali dei pescatori.  Possibilità di fare il bagno, di partecipare ad un corso di cucina vietnamita e di praticare la pesca notturna!  Cena a bordo e pernottamento in giunca.
Nota: Si consiglia di portare con se'un piccolo bagaglio a mano con l'indispensabile per la notte.  Il bagaglio principale, che potrebbe risultare troppo ingombrante all'interno della cabina, potrà essere depositato al porto o lasciato a bordo del mezzo di trasporto.
Day 7 - Hanoi
Sveglia di primo mattino per chi desidera praticare il Tha Chi sul ponte superiore.  Caffè o the per chi lo desidera.  In seguito proseguimento dell'escursione nella baia.  Prima dello sbarco, previsto per le 11, si potrà gustare un brunch a bordo.  Da Halong trasferimento di rientro all'aeroporto Noi Bai di Hanoi in tempo utile per il volo di rientro in Italia o per la prossima tappa del vostro viaggio in Asia.
Quota di partecipazione individuale
A partire da € 1.030 con sistemazione in camera doppia
+      LA QUOTA COMPRENDE
  • Trasferimenti in minibus con aria condizionata, tutte le visite e le escursioni come da programma con assistenza di guide locali parlanti italiano;
  • Il volo domestico per Hue;
  • Sistemazione in camera doppia negli hotel menzionati nel programma di viaggio;
  • Tutte le prime colazioni e i pasti come da programma;
  • Assicurazione Filo Diretto Assistenza al Viaggiatore. Per le garanzie di Assistenza, Spese Mediche e Bagaglio. Vedi i dettagli nella sezione Informazioni
+      LA QUOTA NON COMPRENDE
  • I voli intercontinentali dall’Italia;
  • Le spese e gli extra di carattere personale;
  • Quota d’iscrizione obbligatoria € 40 a persona, gratuita per i bambini fino ai 12 anni non compiuti;
  • Assicurazione facoltativa contro le penali di annullamento da richiedere al momento della prenotazione;
  • Assicurazione facoltativa ad integrazione rimborso spese mediche;
  • Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”.

Al momento della prenotazione verranno fornite le migliori tariffe disponibili per i voli intercontinentali dall'Italia in collaborazione con:

Via dei Campani, 63
00185 Roma
tel.: 064941161
fax: 064940472
info@darwinviaggi.com
 
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

® DARWIN SAS - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01982491001