Viaggi negli Stati Uniti, Viaggi in USA

Stati Uniti

+      Stati Uniti
Gli Stati Uniti amano definire sé stessi come un crogiolo di razze e culture provenienti dai quattro angoli del mondo. In effeti gli States sono una nazione molto grande e diversificata, con profonde differenze da una zona all'altra. Sono differenze dovute ai diversi popoli e alle culture che li abitano, ma dovute anche alle grandi distanze che separano le diverse regioni, che si manifestano dal punto di vista geografico e climatico. I viaggiatori scoprono così un Paese immenso con una straordinaria varietà di luoghi da esplorare a cominciare dagli spettacolari Parchi Nazionali d'America, che sono ben 57 sparsi tu tutto il territorio. Viaggiando lungo le interstates si possono vedere scenari naturali mozzafiato, ammirare capolavori di architettura moderna e trovare occasioni di divertimento davvero uniche. Musica, arte, tendenze culturali, sport e spettacoli, sono alcuni dei motivi che possono ispirare un viaggio negli USA.
VIAGGI
ALLOGGI E HOTEL
NOTIZIE UTILI
ALBUM FOTO
RACCONTI E ARTICOLI

VIAGGI E TOUR

STATI UNITI
10 giorni / 9 notti
Avventura in Fuoristrada 4x4 da € 2.430

Wild Colorado: Caccia all'Oro e Città Fantasma

Le Montagne Rocciose del Colorado sono famose tra gli appassionati di fuoristrada per l’immensità delle aree selvagge accessibili unicamente su strade non asfaltate. Queste montagne sono disseminate di città fantasma, accampamenti dei minatori e sorgenti termali. Nel 1859 è stato trovato l’oro tra queste vette maestose, con una conseguente corsa all’oro. Cominciata l’estrazione, le miniere si sono rivelate ricche non solo di oro, ma anche di argento, creando un’attività estrattiva che è durata un secolo. I colonizzatori costruirono rapidamente cittadine di appoggio con magazzini in mattoni, saloon, hotel e naturalmente teatri. Scavando le montagne vennero posati binari ferroviari a scartamento ridotto che collegavano gli accampamenti minerari su passi montani di 3600 m. Da quando è cessato il boom minerario negli anni ’20, questa zona è tornata ad essere un luogo selvaggio e pacifico di cittadine e binari dimenticati e lo scenario di questa avventura straordinaria. Seguendo le orme dei minatori esploreremo questi vasti territori montani a bordo di solidi veicoli 4x4 sugli storici percorsi dei minatori, che non presentano difficoltà di guida. Le nostre guide esperte vi porteranno attraverso valichi montani a città fantasma, acque termali e regioni note solo ai locali.

Unitevi a noi per visitare i bei Boreas Pass e Weston Pass, situati a più di 3600 m di altitudine. Il Cottonwood Pass ci porta alla remota città fantasma di Tincup, raggiungibile solo in 4x4. Superando il ripido Cumberland Pass si giunge alla bella città fantasma di Pitkin. Da Gunnison si raggiungono rapidamente le San Juan Mountains, da molti considerate le montagne più belle del Colorado. Questa regione era la più ricca di minerali in assoluto, con attività minerarie molto sviluppate e numerosi insediamenti. Abbondano tracce di strade ferrate, miniere e città storiche, con la famosa ferrovia a scartamento dirotto da Durango a Silverton, tuttora in funzione. Visiteremo le belle cittadine di Ouray, Silverton e Telluride oltre a tutti i punti d’interesse lungo la famosa Million Dollar Highway. Per chi vuole mettersi alla prova consigliamo una gita all’Ophir Pass a 3593 m di altitudine lungo uno sterrato non protetto mozzafiato.

In questa avventura sulle Montagne Rocciose c’è tempo per immergersi nella cultura, storia, natura e fauna della zona oltre che nelle amate acque termali di cui è cosparso il territorio. Per una scelta più ampia avrete l’opportunità di fare escursioni, pesca o rafting nei fiumi, andare in bicicletta o a cavallo. Le Montagne Rocciose sono famose per la fauna abbondante e c’è la possibilità di avvistare wapiti, alci, cervi, pecore Bighorn e, se siamo fortunati, anche orsi. Luglio è rinomato per le distese di fiori selvatici, mentre settembre offre i colori autunnali: in ogni stagione questo tour stupisce e appassiona man mano che si scoprono le meraviglie selvagge e meno note dello storico paesaggio delle Montagne Rocciose. (Tempi di percorrenza e distanze indicati sono approssimativi)
Viaggiatori Self Drive - Viaggi di Gruppo
STATI UNITI
15 giorni / 14 notti
Trekking Naturalistico da € 3.270

Trekking Grand Canyon & Montagne Rocciose

Le Montagne Rocciose sono considerate da molti una splendida meta di escursioni grazie agli straordinari  paesaggi e alla loro natura incontaminata.  All'interno di questo itinerario alterneremo trekking all'interno di alcuni dei famosi parchi americani, quali Yellowstone, il Grand Teton, e il parco del Grand Canyon, ed eccezionali escursioni nelle zone meno conosciute delle Montagne Rocciose.  Esplorerete percorsi noti solamente ai locali e agli addetti ai lavori nelle vicinanze di Aspen, Steamboat Springs e Ouray, tutte gemme nascoste nel cuore delle Montagne Rocciose del Colorado.  Nel Parco Nazionale del Grand Teton procederemo a piedi costeggiando i laghi e sotto montagne dalle altissime vette.  Nel parco nazionale di Yellowstone ci inoltreremo attraverso la più grande area geotermica al mondo, rinomata per la sua grandissima varietà di ambienti naturali con stupefacenti soffioni e sorgenti di acqua calda.  In seguito scopriremo le antiche rovine del Parco Nazionale di Mesa Verde, un luogo riconosciuto dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, famoso per le abitazioni ricavate nella roccia in nicchie appollaiate sui canyon scoscesi.  Successivamente ci dirigeremo alla Monument Valley, dove passeremo la notte sotto le stelle insieme con i Navajo.  Da ultimo, ma non meno importante, concluderemo la nostra avventura a piedi con  escursioni all'interno del Grand Canyon e nei suoi dintorni.  Arrancheremo sui suoi bordi all'interno del parco nazionale e infine scenderemo nel canyon a Havasupai, un lontano canyon secondario, abitato da nativi americani; qui trascorreremo due notti in campeggio in un'oasi del Grand Canyon vero e proprio, per poi riprendere la nostra marcia verso Las Vegas, dove concluderemo il nostro viaggio.
 

NOTA IMPORTANTE

Questo itinerario escursionistico è ideato per chi voglia esplorare gli famosi parchi nazionali a piedi.  Le singole escursioni sono preferibilmente indicate per camminatori di livello avanzato.  Tutti gli alberghi sono situati in posizione centrale così da perdere poco tempo per raggiungere la partenza dei sentieri.  Questo viaggio ha relativamente pochi giorni di guida e riduce le distanze percorse per consentire di trascorrere più tempo nei parchi.  D’altra parte, saranno necessari due giorni di guida prolungata per spostarsi da un'area all'altra.  Molte notti saranno trascorse in alberghi di livello turistico, tuttavia tre notti saranno trascorse in campeggi, dove si rende necessario un sacco a pelo, che NON può essere affittato localmente, ma può essere acquistato sul posto al costo di circa $30.

Montagne e Trekking - Viaggi nella Natura - World Heritage Site - Viaggi di Gruppo
STATI UNITI
15 giorni / 13 notti
Trekking Naturalistico da € 3.190

Hawaii Trekking nel Sud Pacifico

Appena sotto il Tropico del Cancro, nel mezzo dell'immenso Oceano Pacifico, si trovano le incantevoli Isole Hawaii.  Svettano tra le profonde acque blu raggiungendo l'impressionante altezza di 4205m e sono una delle destinazioni più varie e interessanti dei Mari del Sud.  A grande distanza dalla terraferma, queste isole sono state create da continue eruzioni di lava in uno dei punti caldi della terra. I movimenti della tettonica a placche hanno dato origine a nuove isole, creando quella che noi oggi conosciamo come la catena delle Isole Hawaii.
Le nostre esplorazioni a piedi ci permetteranno di scoprire le meraviglie famose e quelle sconosciute delle Hawaii: percorreremo sentieri che portano a spiagge di sabbia bianca, verde e nera, crateri giganteschi, laghi di lava solidificata, coni che eruttano lava, cascate mozzafiato e antichi siti rupestri.  I sentieri ci condurranno in punti panoramici straordinari sulla famosa North Shore passando per paludi tropicali a una certa altitudine, foreste nebbiose endemiche e il desolato deserto alpino ad alta quota di Mauna Kea.  C'è molto tempo a disposizione per godersi le splendide spiagge, tante note solo ai locali.  E con un po' di fortuna, potremo fare snorkeling tra tartarughe marine e banchi di pesci tropicali variopinti, avvistare le megattere e banchi di stenelle dal lungo rostro.  Condizioni permettendo, Pele, la dea hawaiana dei vulcani, ci offrirà un indimenticabile primo piano di un'eruzione di lava.  Unitevi a noi in un insolito viaggio alla scoperta dei tesori di queste magnifiche isole.
Montagne e Trekking
STATI UNITI
7 giorni / 6 notti
Self drive da € 660

Libertà negli USA: noleggio camper

Un viaggio in camper forse non è adatto a tutti, ma sicuramente lo consigliamo a chi è alla ricerca di libertà, tempo, spazio, emozione pura, cambi di scenario. Potrete personalizzare il vostro viaggio e scegliere il tempo de dedicare ad ogni tappa; se viaggiate in famiglia avrete a disposizione tutte le comodità della "casa mobile" e non dovrete rifare la valigia ogni giorno, godrete di una maggiore flessibilità in fase di viaggio e potrete sentirvi un po'come la gente del posto, andando a fare la spesa nei mercati locali e scoprendo la cultura gastronomica della destinazione. La flotta è composta da diverse tipologie di camper adatte ad ogni tipo di esigenza, dai camper categoria "economy", semplici e ideali per i veri esploratori ma dotati di tutto il necessario, alla categoria "intermediate" adatta alla famiglie e simile ad una vera e propria casa fino ai camper di categoria "premium", un camper tradizionale adatto a famiglie o gruppi numerosi progettato in funzione delle grandi strade americane e dotato di ogni comfort. Al momento del ritiro del camper, l'incaricato terrà un briefing approfondito sull'utilizzo dei componenti interni ed esterni del veicolo, affinchè siate a vostro agio e pronti per la vostra avventura. Consigliamo il ritiro del camper il giorno dopo il vostro arrivo negli States, per essere più riposati dopo il viaggio dall'Italia. Siamo a disposizione per segnalarvi i campeggi attrezzati che incontrerete lungo il tragitto da voi scelto e che vanno prenotati (non è possibile fermarsi lungo la strada) e vi ricordiamo che anche i più giovani possono realizzare il sogno di un viaggio on the road negli USA: per il noleggio del camper infatti è sufficiente avere 21 anni e la patente italiana.  Contattateci per un preventivo personalizzato!

Ecco una proposta di itinerario in camper:
LAS VEGAS & CALIFORNIA: il mix perfetto tra le follie di Sin City (la città del peccato, ovvero Las Vegas) e le meraviglie della California: Joshua Tree National Park nel deserto, il lifestyle di San Diego e Santa Monica, la strada costiera mozzafiato (Pacific Coast Highway) che collega Los Angeles a San Francisco e infine il Parco di Yosemite. Un itinerario che non vi deluderà.
Viaggiatori Self Drive

ALLOGGI E HOTEL

INFORMAZIONI E NOTIZIE UTILI

VISTO E FORMALITA' DI INGRESSO

Passaporto: Necessario, con data di scadenza successiva alla data prevista per il rientro in Italia.
Visto d'ingresso: A partire dal 12 gennaio 2009 il programma Visa Waiwer Programme consente a cittadini di 38 Paesi, tra cui l’Italia, di entrare negli Stati Uniti per motivi di affari e/o turismo per soggiorni non superiori a 90 giorni senza dover richiedere un visto d’ingresso. Coloro i quali intendono recarsi negli Stati Uniti usufruendo del Visa Waiver Program dovranno richiedere un'autorizzazione al viaggio elettronica prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.  Per recarsi negli Stati Uniti d'America senza necessità di visto è necessario:
  • essere in possesso di un  passaporto elettronico.  Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare.  Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore;
  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo.  Va tenuto ben presente che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti);
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni.  La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver.  Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunitense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorità americane che può arrivare sino alla detenzione anche per periodi prolungati e/o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.  A seguito di recenti casi, si segnala infine una particolare severità delle autorità lungo il confine terrestre tra lo Stato di Washington e il Canada e tra il Messico e gli Stati della California e del Texas;
  • possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Per le informazioni più aggiornate su passaporto, visti, formalità doganali e informazioni valutarie cliccate qui.  Sarete reindirizzati alla pagina della Farnesina Viaggiare Sicuri, che viene costantemente revisionata e offre informazioni aggiornate in tempo reale.

FUSO ORARIO

Gli Stati Uniti sono divisi in sei fasce orarie verticali, che, partendo da est verso ovest, sono così denominate:
  • EASTERN TIME: 5 ore in meno rispetto all'Italia, 4 ore in meno durante i mesi in cui si osserva l'ora legale;
  • CENTRAL TIME: 6 ore in meno rispetto all'Italia, 5 ore in meno durante i mesi in cui si osserva l'ora legale;
  • MOUNTAIN TIME: 7 ore in meno rispetto all'Italia, 6 ore in meno durante i mesi in cui si osserva l'ora legale; (Arizona esclusa - la differenza rimane sempre di 7 ore);
  • PACIFIC TIME: 8 ore in meno rispetto all'Italia, 7 ore in meno durante i mesi in cui si osserva l'ora legale;
  • ALASKA TIME: 9 ore in meno rispetto all'Italia, 8 ore in meno durante i mesi in cui si osserva l'ora legale;
  • HAWAII TIME: 10 ore in meno rispetto all'Italia; alle Hawaii non si ossserva l'ora legale, per cui la differenza con l'Italia rimane sempre di 10 ore.
  • MONETA

    La moneta degli Stati Uniti è il Dollaro Americano, USD, diviso in 100 cents. Per una quotazione aggiornata del cambio EURO-USD cliccare qui.  L'utilizzo delle carte di credito è molto diffuso nel Paese, per cui le più conosciute si possono utilizzare praticamente ovunque (ristoranti, hotel, negozi, ecc.), e in alcuni casi sono richieste come garanzia dei pagamenti.  Fate attenzione se portate con voi animali domestici: bisogna avere un certificato veterinario che attesti che l'animale non sia affetto da malattie infettive. Solitamente si lasciano mance pari o superiori al 15% negli alberghi, nei ristoranti e caffè e ai tassisti.  La mancata osservanza di questa consuetudine viene considerata una scortesia.

    TELEFONIA

    Il prefisso degli Stati Uniti è 001.  Per chiamare l'Italia dagli Stati Uniti digitare il prefisso 0039.  Nel Paese è attiva la rete cellulare.  Si può ricevere e chiamare anche con una scheda italiana.  Le principali compagnie telefoniche attive sono: Verizon Wireless, AT&T Mobility, T-Mobile US e Sprint Corporation.

    CLIMA

    Date le dimensioni degli Stati Uniti d'America, il clima ed il suo territorio non possono che essere estremamente vari.
  • Il Nord Est: si tratta di una delle zone più visitate e che esercita un indubbio fascino.  E' quella zona che comprende il New England, e quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusets, Connecticut, Rhode Island.  Sono caratterizzate da inverni piuttosto rigidi (-9° C di media nell'entroterra) ed estati piuttosto calde (25° C di media sulla costa).  Il periodo migliore per visitare queste zone è probabilmente l'estate.
  • Il Mid Atlantic: si tratta della zona che comprende, ad esempio, Penssylvania e Virginia.  Il clima non è molto dissimile da quello del Nord Est ma probabilmente l'estate è più calda.
  • Il Sud Est: dal North Carolina alla Florida. In questa regione il clima è gradevole durante tutto l'anno, anche se in estate l'umidità è particolarmente fastidiosa, soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.
  • Il Sud: ovvero gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas.  Inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.
  • Il Sud Ovest: comprende gli stati del Texas, Oklaoma, New Messico ed Arizona.  Meglio evitare l'estate, quando le temperature possono raggiungere anche i 40-45° C.  Sono i paesaggi più tipici del West, con deserti e canyon.
  • Le Grandi Pianure: Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska. Solitamente l'estate è mite. L'inverno è caratterizzato da intense nevicate.
  • Le Montagne Rocciose: Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah.  Le estati sono piacevoli, come pure la primavera e l'autunno.  Gli inverni sono molto nevosi.  Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.
  • Nord Ovest: Oregon e Washington.  Le temperature possono essere anche molto rigide.  I periodi migliori sono primavera ed autunno.
  • Ovest: Comprende la California ed il Nevada.  Il clima è gradevole tutto l'anno, con l'inverno abbastanza piovoso.  Si tratta di zone dall'altissmio valore turistico.
  • Hawaii: Il clima è sempre piacevole.
  • Alaska: I periodi migliori sono primavera ed autunno.
  • Il Midwest: E' la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi e quindi, ad esempio Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio.  In questa zona l'inverno è molto rigido, soprattutto negli stati più a nord, e le estati molto calde.
  • IGIENE, SALUTE E VACCINAZIONI

    Per entrare negli Stati Uniti non è richiesta alcuna vaccinazione, eccetto che per i viaggiatori provenienti o in transito da zone infette.
    Non sussistono particolari difficoltà per eventuali rimpatri d'emergenza sanitaria.  Essendo però le spese medico-ospedaliere negli Stati Uniti molto elevate, si consiglia, comunque, di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese del malato.

    LINGUA, POPOLAZIONE E RELIGIONI

    L'inglese è de facto la lingua nazionale degli Stati Uniti d'America, tuttavia non è lingua ufficiale a livello federale. Sono state fatte in diverse occasioni proposte per rendere l'inglese ufficiale a livello nazionale, ma finora solo in 28 dei 50 Stati dell'Unione l'inglese è, da solo o con altre lingue, ufficiale.
    L'inglese, nella sua varietà detta inglese americano, è la lingua madre dell'82% della popolazione ed è parlato, con diversi gradi di abilità, dal 96% dei residenti negli Stati Uniti.  La seconda lingua più parlata è lo spagnolo, con il 12% della popolazione che lo usa abitualmente o saltuariamente e la cui diffusione è in costante crescita.  La maggior parte di essi proviene dall'America latina, in particolare da Porto Rico, dal Messico e da Cuba. Nel Sudovest degli Stati Uniti vi sono comunità in cui lo spagnolo è parlato non solo da immigrati, ma anche da famiglie residenti negli Stati Uniti da varie generazioni.  Molti programmi televisivi e radiofonici, giornali e riviste, specialmente in California, Texas, Nuovo Messico e Florida, usano come unica lingua lo spagnolo.
    La religione maggioritaria è il cristianesimo, con diverse confessioni (protestanti, cattolici, battisti); sono presenti diverse altre religioni, come Islam, Buddhismo ed Ebraismo.
     

    PATENTE

    Il riconoscimento dei documenti di guida è demandato alla legislazione dei singoli Stati USA e non è uniforme in tutto il territorio americano.  Indicazioni dettagliate si trovano qui.  E’ comunque  consigliabile che la patente italiana sia sempre accompagnata dalla patente internazionale di guida conforme alla  Convenzione di Ginevra del 1949.

    SICUREZZA

    In linea generale, occorre adottare particolare cautela, soprattutto durante le ore serali e notturne, in alcune zone considerate non sicure, situate all'interno dei grandi centri urbani.  Al riguardo, va ricordato che la vita lavorativa e sociale americana termina prima di quella italiana e che spesso i centri delle città si spopolano già intorno alle 18.00-19.00, creando difficoltà nel trovare mezzi di trasporto.  L'attuale situazione di sicurezza interna degli Stati Uniti presenta, a seguito degli atti terroristici dell'11 settembre 2001, potenziali ed accresciuti rischi di nuovi attentati soprattutto nelle grandi metropoli. Persistono rischi di attentati soprattutto nelle grandi metropoli, ma anche in comunità e centri minori dove si registrano periodicamente gravi incidenti con armi da fuoco.  Le Autorità americane hanno adottato protocolli di emergenza, così come un’ampia gamma di misure di prevenzione, che vanno dai maggiori controlli alle frontiere, alla sicurezza degli aeroporti e dei porti, agli attacchi con mezzi chimici e batteriologici, alla protezione di centrali nucleari, delle infrastrutture civili ecc.  Gli intensificati controlli di sicurezza, anche in chiave anti-terrorismo, potranno comportare tempi più lunghi e difficoltà maggiori nelle operazioni in aeroporto (check-in, passaggio al metal detector etc.), nonché per l’accesso a musei, edifici pubblici etc.

    INFORMATIVA OBBLIGATORIA

    Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'art. 17 legge 38/2006: "La Legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione ed alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all'estero."

    ALBUM FOTO

    BLOG, RACCONTI E ARTICOLI

    Parchi Nazionali
    I parchi nazionali americani costituiscono un museo vivente di storia naturale e culturale, un gigantesco campo da gioco in cui tutti possono godere, dai nonni ai bambini sui sentieri didattici fino agli scalatori che si arrampicano sulle pareti dei canyon. All'interno dei parchi si snodano migliaia di chilometri di sentieri escursionistici adatti a ogni tipo di esigenza, sarà sufficiente fermarsi al Visitor Center all'ingresso del parco stesso per poter chiedere consiglio ai ranger e recuperare materiale informativo sul parco e sui percorsi.  D'estate è molto importante perchè a causa del caldo alcune escursioni potrebbero essere sconsigliate, oppure potreste scegliere di percorrerle solo al mattino presto prima che le temperature diventino insopportabili.  Spesso è possibile partecipare a programmi gestiti e accompagnati da un ranger, in questo caso si tratta di attività a pagamento e che vanno prenotate con un certo anticipo per cui se siete interessati dovrete pianificare con attenzione il vostro viaggio e recarvi sul sito ufficiale del parco per controllare le disponibilità delle attività. Prima di visitare un parco nazionake controllate il relativo sito web, utilizzando il motore di ricerca sulla home page del NPS www.nps.gov.  Potrete racccogliere informazioni sui percorsi stradali, orari di apertura, praticabilità delle strade, condizioni dei sentieri, campeggi e altre strutture ricettive.  All'ingresso del parco dovrete pagare in contanti, le tariffe variano molto e se decidete di visitare più parchi potrebbe essere conveniente acquistare la tessera annuale America the Beautiful, costa circa USD $80 e con questa formula quattro adulti possono entrare gratuitamente per un anno in tutti i parchi nazionali e nelle aree ricreative federa.  Cicloturismo e mountain bike In quasi tutti i parchi nazionali è vietato andare in mountain bike sui sentieri, ma si può circolare lungo i percorsi sterrati riservati ai fuoristrada, come quelli in mezzo alla natura del Capitol Reef NP, nello Utah, e del Joshua Tree NP.  I cicloturisti troveranno sentieri e circuiti panoramici riservati all'interno dei parchi, per esempio lungo il percorso storico nel Cuyahoga Valley NP.  Le biciclette sono l'ideale anche per stare lontano dalle zone più congestionate dei parchi, come il Grand Canyon Village e la Yosemite Valley, oppure spostarsi dove le auto non sono permesse: South Rim del Grand Canyon, Zion NP, Bryce Canyon NP e Acadia NP.

    Sport invernali
    Nella maggior parte dei parchi nazionali l'alta stagione è in estate, ma anche gli sport invernali attraggono molti visitatori che possono camminare con le racchette da neve, sciare, pattinare e guidare le motoslitte.  Chi è incuriosito e pensa di voler unire un viaggio on the road USA e un po'di sport invernali può anche visitare il nostro sito www.topskiing.it alla sezione Stati Uniti.  Per esempio, potreste considerare un viaggio in Wyoming dove si trovano le stazioni di Grand Targhee e Jackson Hole, a poca distanza dal meraviglioso Grand Teton National Park.

    Arrampicata e canyoning
    L'arrampicata su roccia offre grandi sfide, come le cosiddette big walls , le grandi pareti di granito dello Yosemite NP oppure i massi dello Joshua Tree NP, un vero paradiso per chi ama la roccia, visto che ha più di 8000 vie attrezzate. Gli esperti comunque amano le scogliere affacciate sul mare dell'Acadia. Vi sembra un'impresa impossibile? Porvate il canyoning allo Zion NP, dove invece di salire faticosamente centimentro dopo centimentro potrete scendere in doppia lungo le pareti scoscese o attraversare canyon strettissimi appesa a una corda

    LEGGI
    Utah: uno Stato molto particolare

    Questo Stato ha caratteristiche molteplici e uniche negli Stati Uniti sotto l'aspetto sia geologico siageofrafico: meravigliosi parchi nazionali, montagne dove si possono praticare sport invernali, un immenso lago (Lake Powell) adatto agli sport acquatici estivi e piacevoli cittadine sempre più abitate da tanti americani che considerano le coste (est e ovest) troppo care e sopravvalutate. Basti pensare che in 8 anni la popolazione è aumentata del 22%! Inoltre, essi trovano nello Utah una città come Salt Lake City, con una storia e una cultura molto particolari, dove si può vivere bene in mezzo a una bellissima natura intatta. E a proposito di natura, basta pensare ai parchi nazionali di Zion, Bryce, Canyonlands, Arches per rendersi conto che un viaggio in questo Stato è pieno di soprese e luoghi indimenticabili. La presenza dei parchi nazionali è talmente importanteche sulle targhe di alcune automobili appare l'arco più famoso dell'Arches National Park, sormontato dalla scritta "Delicate Arch", un simbolo molto bello.

    Una curiostià di questo Stato è sicuramente legata alla predominanza mormone: fino a luglio 2009 infatti non era concesso bere alcolici liberamente ma era necessario procurarsi la Membership Card (tessera di socio, a pagamento) in particolari locali chiamati private clubs. L'ipocrisia di tale sistema lo rendevacosì anticommerciale e dannoso per l'immagine dello Stato che alla fine è stato soppresso. Restano comunque alcuni casi a sè, cominciando dalla ristorazione: non è possibile bere alcolici senza ordinare pietanze e i ristoranti devono addirittura dimostrare che almeno il 70% delle entrate proviene dal consumo di generi alimentari. E ancora, niente alcol nei supermercati, per acquistare bevande alcoliche bisogna recarsi nei liquor stores controllati dallo Stato.

    LEGGI
    Via dei Campani, 63
    00185 Roma
    tel.: 064941161
    fax: 064940472
    info@darwinviaggi.com
     
    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    ® DARWIN SAS - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01982491001